Ruota libera
08 Lug 2020

 

rotary_baradello_20_soci

 

RIUNIONE DELL’8 LUGLIO 2020


La prima conviviale della nuova presidenza per parlare del club


Nell'immagine: Michele Pierpaoli, Franco Brenna, Augusto Panini, Roberta Di Febo e Giovanni Agterberg


 

Prima conviviale del nuovo presidente Roberta Di Febo, che desidera riflettere insieme con i soci su come dovrà interpretare il nostro club questo particolare momento. Chiede a tutti di essere disponibili con suggerimenti, progetti e attività a favore del club, cui è orgogliosa di appartenere.

Roberta ringrazia tutti i precedenti presidenti che le hanno insegnato molto e informa di aver già avuto spunti da diversi soci sul ruolo che il club dovrebbe assumere. Si possono fare tante cose per aiutare le imprese e la gente, ma non ci si deve sovrapporre alle Istituzioni, quindi ritiene il percorso difficile.

Il primo intervento è di Fulvia Bianchi, che lamenta la mancata conclusione di molti progetti e suggerisce piccoli obiettivi che possano raggiungere meglio il territorio. Replica Pierpaoli, ricordando che il Distretto invece tende a sostenere con finanziamenti grandi iniziative; il nostro club ha in questo modo realizzato interventi importanti. Un service non andato a buon fine è stato quello dei “Giardini sulle mura”, ma è stato consegnato all’amministrazione comunale un progetto di massima per la riqualificazione, anche se l’iter si è poi fermato.

Corengia chiarisce che l’elaborato realizzato da Pierpaoli è stato preso in carico dagli Uffici e ora lo si dovrebbe riconsiderare nell’ambito della sistemazione complessiva dell’area museale (con la nuova ala per le monete d’oro nell’ex chiesa delle Orfanelle di Via Giovio). Non è d’accordo con Fulvia perché i progetti conclusi sono stati la gran parte; ritiene si debba identificare – come hanno ben fatto Pierpaoli e altri - un service importante che possa essere sostenuto da Distretto e RF (anche in sinergia con GLI e Gruppo Lario) e, nei limiti delle risorse disponibili, raggiungere anche piccoli obiettivi per la comunità e il territorio. Pensa che il club non debba invece erogare contributi, anche se ha apprezzato quelli versati eccezionalmente per far fronte all’emergenza Covid. Bisogna percorrere sempre più la strada del coinvolgimento dei soci, che sono tutti disponibili, per realizzare iniziative dove conta molto il contributo degli stessi. Sui progetti indicati dal Distretto per far fronte alla pandemia, suggerisce di approfondire il tema “food”, che allo stato attuale non è più prioritario essendo molti i soggetti del terzo settore che se ne stanno facendo carico insieme con l’Amministrazione. Andrebbe eventualmente declinato su opportunità di lavoro, integrando magari ragazzi disabili, come stanno facendo alcune splendide realtà messe in campo anche sul nostro territorio.

Al riguardo Di Febo chiarisce che oltre a “food” l’altro tema proposto dal Distretto è “green” e chiede di dare suggerimenti al riguardo, anche se non è obbligatorio seguire le linee caldeggiate. Importante invece è aderire alla richiesta di un piano strategico per i prossimi tre anni e su questo già lavorando con Pellegatta.

Pierpaoli ritiene interessante l’ampio scenario che si sta aprendo: sono necessari approfondimenti e a questo proposito Di Febo suggerisce di partecipare ai momenti formativi organizzati dal Distretto.

Prosegue proponendo un altro “indirizzo” arrivato ai club: assumere un atteggiamento quasi aziendalistico, con costante scambio di informazioni (mail, incontri ecc.): in tal senso però siamo già assillati da richieste diverse (es. un questionario particolareggiato).

Ferradini osserva che il “protagonismo” distrettuale è cosa nota da tempo e sta al club aderire a ciò che ritiene opportuno. Di Febo anticipa che saranno evase le richieste solo su alcuni dei quesiti sottoposti, anche se aderire alle proposte consente di ricevere l’Attestato di Club virtuoso.

Pellegatta ringrazia Roberta per aver condiviso con i soci queste informazioni, che normalmente vengono gestite all’interno del consiglio; concorda con le osservazioni di Ferradini sull’autonomia dei singoli club nei confronti del Distretto. Informa poi sul progetto per la formazione di giovani per l’accompagnamento all’iter accademico: sta procedendo con qualche difficoltà, e andrà valutato se proseguire.

Mariangela Ferradini

 

Prossimo Evento


"Celebrazioni per il bi-millenario pliniano"
Inizio: 23.10.2020, 20:00
Luogo: Grand Hotel Tremezzo a Tremezzo (Co)
Prof. Gianfranco Adornato della Normale di Pisa con il Dott.Giovanni melogli e il Dott. Masssimiliano Mondelli relatori della serata,

Calendario Eventi


«   Ottobre 2020   »
lumamegivesado
   1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 

Area Riservata



Bollettini

Segreteria

Lun - Mer - Ven
dalle 9.00 alle 12.00

Rossella Tondù
Tel. 031 264656
segreteria@rotarycomobaradello.it

Riunioni del Club


Tutti i mercoledì non festivi
ore 12:30


Ristorante Antica Darsena
Palace Hotel


Lungo Lario Trieste 16
22100 Como


tel. +39 03123391
fax +39 031303170


Nel caso di riunione effettuata in giorno o ora diversi, l'accoglienza ad eventuali ospiti è garantita dalla presenza di un socio, delegato dal Consiglio.